Condividi con i tuoi amici!

Attenzione, attenzione! Sebbene siate su StudentiFuori.it, che è sempre e comunque il posto giusto, state per essere informati di un’opportunità di lavoro destinata per bando soltanto a chi, studente, non lo è più. Ahimè, infatti, proprio io che vi scrivo ho guadagnato la libertà e con essa la disoccupazione lo scorso luglio e da allora è iniziato il tran-tran che, mentre tiene ben salda la mia posizione di inoccupata, mi porta a imbattermi in appetibili annunci di lavoro o stage come questo che ripropongo anche a voi, visto che non sono poi così egoista.

Il bando

Il Comitato delle Regioni (CdR) dell’Unione Europea, che si occupa di dare voce ai vari livelli locali e regionali dell’Europa, offre come ogni anno stage retribuiti di cinque mesi per laureati. Gli stage sono solitamente divisi in due diverse sessioni: quella primaverile che va da metà febbraio a metà luglio e, quindi, per il momento è acqua passata che scorre sui giovani fortunati attualmente in servizio; e quella autunnale che, invece, va da metà settembre fino a metà febbraio ed è quindi la sessione per la quale bisogna mettersi in moto con una certa fretta, perciò andiamo presto alle informazioni utili.

Stage annuali al Comitato delle Regioni dell'UE

Come partecipare

Per candidarsi, occorre:

  • essere in possesso di una laurea specialistica;
  • essere cittadino di uno Stato membro dell’Unione Europea;
  • conoscere a un livello soddisfacente l’inglese o il francese.

Sì, so di avervi messo in allarme, ma in realtà ci sono ancora due settimane abbondanti per inviare la propria candidatura. La scadenza per la sessione autunnale, infatti, è stata fissata per il 31 marzo 2013.

Valutate, dunque, in base alla vostra agilità se è il caso di mettersi all’opera, prima ancora di aver terminato la lettura dell’articolo. Lo stage presso il CdR dell’Unione Europea offre ai candidati fortunati la possibilità di vivere un’esperienza formativa in uno dei centri che maggiormente lavora con i vari organi dell’Unione Europea e acquisire, quindi, abilità pratiche di lavoro e di amministrazione all’interno di un ambiente multiculturale. Ogni candidato selezionato sarà assegnato ad uno specifico dipartimento che può operare maggiormente in ambito politico oppure in ambito amministrativo. In ogni caso, lo stage dà sempre diritto ad un rimborso spese. Le candidature si possono mandare esclusivamente online tramite l’application form disponibile in tre diverse lingue – inglese, francese e tedesco sul sito ufficiale del Comitato.

In bocca al lupo!

Foto di: Comité des Régions / Committee of the Regions

Condividi con i tuoi amici!