Condividi con i tuoi amici!

Le lezioni sono alla fine e gli esami sono sempre più vicini, inutile ricordare quanto la voglia di studiare per ciascuno di noi sia sempre qualcosa di più lontano, eppure i libri sono là, che puntano il loro indice per ricordarti quanto siamo indietro e quanto dobbiamo ancora fare.

Questo, a mio parere, è il periodo più brutto dell’anno per tutti gli studenti, essere costretti a rimanere attaccati a una sedia con i gomiti sulla scrivania a studiare mentre magari un raggio di sole illumina il libro evidenziando naturalmente il numero cosi misero della pagina a cui sei arrivati.

Già il sole…che bella sensazione il calore del sole sulla pelle, ti fa pensare al cielo azzurro che c’è fuori dalla tua stanza, alle rondini che svolazzano qua e là… il sole ti fa pensare alla spiaggia, al mare, le onde, i bagni e le passeggiate a piedi scalzi sul bagnasciuga; ti fa pensare a quanto sia bella la vita, ti fa pensare che forse è ora di staccare la cartolina che hai appeso alla parete sopra la scrivania perché inevitabilmente piuttosto che studiare la fissi da circa 1 ora (dooooh!). Non c’è niente da fare, non so come fate voi, ma io ho perso del tutto la concentrazione, il sole mi chiama ed io mi sento in obbligo morale di rispondere al suo richiamo…e i libri? Già i libri, per una volta devono adattarsi anche loro, preparo la borsa e via si esce.

Il mare

Roma: aree studio al sole, buone scuse per non studiare

Dove possiamo cercare il nostro posto studio al sole a Roma? Beh il mare è lontano, per un siciliano cresciuto al mare come me questo è un trauma non poco notevole, i gabbiani invadono il cielo romano e fanno scherzetti ai passanti con i loro doni molto puzzolenti ma per arrivare a mare non basta seguirli ma bisogna fare circa un oretta di mezzi. Volete rinunciarci? Io no e se neanche voi volete farlo mettete un cappello, il costumino e si parte, la spiaggia più vicina e facilmente raggiungibile è quella di Ostia, la meglio conosciuta come “OstiaBeach”; basta prendere la metro B fino alla fermata Piramide, una volta li vi tocca scendere dalla metro e prendere a volo il trenino direzione Cristofolo Colombo, ci sono partenze ogni 20/30 minuti, e altri 30 minuti di tragitto per arrivare a Cristofolo Colombo il capolinea. Una volta giunti lì non mettetevi a piangere se non vedete ancora il mare, purtroppo le mega strutture balneari coprono tutto, quindi vi toccherà decidere se optare per le mille comodità a pagamento dei tanti lidi o prendere il bus litorale per giungere ai cancelli aperti, in poche parole la spiaggia libera dove potete godervi il vostro relax…ops volevo dire studio in spiaggia.

Villa Borghese

Roma: aree studio al sole, buone scuse per non studiare

Lo so, lo so prendi quello, scendi e prendi quell’altro e abbiamo perso una preziosissima ora di studio, mannaggia i sensi di colpa si fanno sentire, beh allora troviamo delle valide alternative. Roma è piena di ville comunali e parchi dove poter godere di un po’ d’aria salutare e prati verdi su cui dormir… studiare.  La più bella, curata e soprattutto conosciuta è Villa Borghese, un parco nel cuore della città eterna, un polmone di ossigeno in mezzo al caos e allo smog cittadino; un ottimo posto dove poter passare il vostro tempo libero, fare un giro in bici, portare il vostro amico a quattro zampe a giocare con aree dedicate giusto per lui, fare una bella corsetta e magari trovare la vostra anima gemella…o magari prendere in consorte il vostro libro di diritto costituzionale e non abbandonarlo mai più. Personalmente ho sempre trovato una cosa bellissima studiare e leggere circondato da tanta arte e Villa Borghese è adatta anche a quello, sarete circondati da edifici come la Galleria Borghese, la Casina delle Rose, la Casina dell’Orologio e tanti altre; oppure sedervi vicino al laghetto e sottolineare riga dopo riga ascoltando i rumori delicati della natura e quando gli occhi cominciando a diventare pigri per il tanto relax magari sorseggiare un bel caffè o una tazza di thè alla Casina del cinema circondati da tante persone che se sentono intellettuali solo perché possono spendere 5 euro per un po’ d’acqua sporca che sa di thè.

Villa Torlonia

Roma: aree studio al sole, buone scuse per non studiare

Come dicevo la Capitale è piena di parchi, la mia preferita, anche per la sua vicinanza a casa mia, è Villa Torlonia, molto più piccola rispetto a Villa Borghese ma ancora altrettanto piena d’arte e verde, la sua collocazione vicina a molte facoltà la rende piena di studenti pronti a rilassarsi nei grandi prati verdi, e dai, qualcuno studia pure. Inoltre sia Villa Borghese che Villa Torlonia garantiscono l’accesso libero alla linea Wi-fi messa a disposizione dal comune di Roma, potete navigare in totale libertà, portare il vostro pc e lavorare ai vostri progetti universitari… o magari stalkerizzare qualcuno su Facebook come al solito.

Villa Ada

Roma: aree studio al sole, buone scuse per non studiare

Volete organizzare una partita di calcetto con i colleghi tra un capitolo e l’altro? Bene allora Villa Ada fa al caso vostro, il parco più grande della capitale, a mio parere un po’ meno curata rispetto alle prime due, ma un’ottima possibilità per avere più libertà. L’immensità di Villa Ada permette agli appassionati di jogging di fare tragitti sempre più articolati e per chi invece ama solo fare una passeggiata tra la natura magari mano nella mano con il proprio moroso è l’ideale (detta tra noi ve potete pure ‘mboscare).
Love is in the air, ma io sento solo puzza de bruciato, cazzo mi sono addormentato al sole e me sono scottato, dove è il mio libro?? Me l’hanno rubato?? Magaaaari, l’impertinente è proprio sotto il mio sedere; a che capitolo sono giunto? Ah ancora primo, non ce la farò maiiiii… ma visto che mi trovo a Villa Ada mi faccio una passeggiata.

Per quanto riguarda i posti dove poter studiare all’aperto in questo articolo vi ho citato solo le tre maggiori ville vicino l’università La Sapienza e al centro di Roma, ma ve ne sono tante altre da Villa Pamphili alla Riserva naturale di Monte Mario, per gli studenti dell’università Tor Vergata è da visitare per forza Parco degli Acquedotti, per studiare circondati da tanta storia.

Beh adesso tocca a voi esplorare, e magari poi mi darete qualche consiglio dove poter andar a dormire sui libri! Buon sole…Buon studio!


Condividi con i tuoi amici!