Condividi con i tuoi amici!

Quante volte hai dovuto buttare via il tuo cellulare perché si era rotto un componente non facilmente sostituibile? Ti è mai capitato di desiderare una fotocamera più prestazionale per scattare delle foto per qualche evento particolare? Hai mai desiderato cambiare lo schermo touch con un semplice tocco senza doverlo portare settimane in assistenza? Allora Phoneblocks fa per te.

Un telefono fatto a pezzi

È un cellulare modulare, cioè formato da vari pezzi, facilmente intercambiabili tra loro. L’idea è nata con lo scopo di ridurre i rifiuti elettronici difficilmente smaltibili, ma è stata anche molto apprezzata dagli utenti di tutto il mondo perché permette di rendere il dispositivo molto personalizzabile. In vari hanno provato a rendere questo progetto realtà e creare un prototipo seguendo le linee base, le più note sono Xiaomi Magic Cube, ZTE Eco Mobius e Google Project Ara. Quest’ultimo sta spopolando maggiormente, per il maggior numero di pezzi di cui sarebbe costituito.

Phoneblocks, il cellulare che si compone come un puzzle

Componilo come dei Lego

Ora tocca solo a te scegliere quanta Ram, Rom o memoria avere, la potenza della fotocamera, se avere uno schermo completamente touch o con la tastiera. Ma oltre alle caratteristiche di un classico smartphone puoi decidere se equipaggiarlo di un rilevatore del battito cardiaco, di casse migliorate, di un orologio con le lancette, di una bussola o perfino renderlo capace di una visione notturna. Ci sono infinite possibilità per personalizzarlo come prestazioni e capacità, ma inoltre potrai decidere tu come dovrà essere esteticamente: lo vuoi completamente nero o colorato a macchie? Con le foto dei tuoi migliori amici o con dei rilievi creati tramite le macchine 3D?

Quando lo avremo?

Ogni casa costruttrice di componenti tecnologici è molto interessata, numerose aziende hanno già confermato che stanno progettando determinati pezzi per dei futuri phoneblocks. Ma le sorprese non terminano qui. E se il vostro cellulare si potesse trasformare in una console portatile? Flippypad pensato da The Aether Technician è un game controller che potrebbe trasformare l’idea di mobile gaming.

L’uscita era stata prevista per gennaio 2015 ma il progetto è più complicato di quanto si credesse, non è stata definita alcuna nuova data ma si preannunciano vendite da record. Sul prezzo invece alcuna notizia. E tu? Sarai uno di quelli in coda il primo giorno, ti piace l’idea o preferisci i classici smartphone? Lascia un commento qui sotto.

Phoneblocks, il cellulare che si compone come un puzzle


Condividi con i tuoi amici!