Condividi con i tuoi amici!

Lo studente fuori sede vive innumerevoli drammi e disagi quotidiani, è quasi inutile che ti precisi che il primo e più spinoso è quello di farsi durare i soldi. Qualche malpagato lavoretto e quei santi dei tuoi genitori ti permettono di vivere in modo decoroso, ma devi comunque fare un po’ di economia e molta attenzione alle uscite… E così una delle tante cose a cui rinunci sono le vacanze.

Andare in vacanza costa sempre un po’ troppo per le tasche del fuori sede, ma qualche soluzione forse c’è, oltre il couchsurfing esiste in effetti un altro piccolo espediente: farsi ospitare da un amico – anch’esso fuori sede – nella sua città universitaria. Partano i consigli!

Il viaggio

Automobile: avere un’auto è un miraggio per il fuori sede, ma se tu non ne possiedi una… Ce l’hanno gli altri! Il carpooling è un metodo simpatico ed economico per viaggiare, condividendo la macchina e le spese; un sito che sta andando molto in Italia è Blablacar.it: ti iscrivi gratuitamente, immetti la località di partenza e di arrivo per il giorno che ti interessa, vedi chi offre un passaggio e tramite un valido metodo di feedback scegli la persona che ti sembra più esperta e affidabile. Ti metti quindi d’accordo con lui tramite il sito o il cellulare e… Si parte! E se sei una ragazza, e magari non hai piacere a viaggiare con altri uomini sconosciuti, niente panico: Blablacar ha introdotto i “viaggi rosa”, dove ragazze e donne offrono passaggi solo ed esclusivamente ad altre donne.

Fuori sede che ospitano fuori sede: la vacanza low cost

Treno: odi Trenitalia? Benvenuto nel club. Ma attenzione, spesso ci sono offerte interessanti che ci sfuggono: sapendo con un pochino di anticipo il giorno della partenza, puoi prenotare biglietti a prezzi vantaggiosi, usufruendo della tariffa economy (che ti fa risparmiare il 20 – 40% del prezzo intero) oppure con la supereconomy (arrivi a pagare più del 50% in meno). Inoltre Trenitalia fidelizza i suoi clienti con la Cartafreccia, una card gratuita che ti permette di accumulare punti in base alle spese sostenute per l’acquisto di biglietti o titoli di viaggio, i punti poi possono essere spesi per acquistare altri biglietti. Se ti iscrivi a questo programma di fidelizzazione il giorno del tuo compleanno Trenitalia ti invierà un buono sconto del valore di 10 euro, da utilizzare entro 10 mesi su una spesa superiore ai 20 euro. Se ancora non sei convinto, sappi che con la card puoi acquistare, dal martedì al giovedì negli orari 11 – 14, biglietti “Cartafreccia special”, spendendo ancora meno rispetto alla tariffa economy!

Fuori sede che ospitano fuori sede: la vacanza low cost

Vitto e alloggio (che non significa “scroccare senza pietà”)

Hai un amico fuori sede in una città non lontana dalla tua, decidi di passare un week end da lui… Ed ecco che l’alloggio è pagato! Non dovrai spendere soldi o spremere le meningi alla ricerca di un ostello economico ma decoroso, ci pensa lui! Ma attenzione, va bene essere ospitati ma non approfittartene: mettiti d’accordo con il tuo amico per fare la spesa, decidete se farla assieme o meno; inoltre è sempre bene non arrivare a mani vuote: porta un regalino, magari un prodotto tipico della tua città d’adozione, farà sempre piacere.

Turisti per caso MODE ON

Fare i turisti, anche in una città poco lontano dalla nostra, è sempre affascinante, quindi… Zaini in spalla: si gira! In Italia abbiamo la fortuna di avere città d’arte che trasudano storia e cultura, fai un giro nel centro storico e assapora l’antichità del posto, gironzola per le vie dello shopping (qui devi fare attenzione al portafoglio però!) e informati per visitare la cattedrale della città o qualche museo. Le cattedrali e le chiese, se consacrate, hanno ingresso gratuito, per quanto riguarda i musei informati sul sito del Comune: solitamente i musei comunali o sono gratuiti o hanno notevoli riduzioni per universitari, under 26 e titolari di card di vari supermercati e librerie.

Approfitta della tua personale guida turistica

Chi conosce meglio una città se non un suo abitante? Rimettiti nelle mani del tuo amico, che magari abita li da diversi anni, sarà più affidabile di qualsiasi cartina o guida acquistata in libreria! Fatti portare nella movida notturna, organizzate uscite di gruppo con i suoi amici, sperimentate la cucina locale (chi meglio di un fuori sede sa dove mangiare bene e magari spendere poco!), insomma: gira e divertiti come un vero turista!

Dunque, in che città organizzerai la tua prossima “vacanza low cost”?

Fuori sede che ospitano fuori sede: la vacanza low cost

Foto di: Cocoparisienne

Condividi con i tuoi amici!