Condividi con i tuoi amici!

Ideologiche? Intestinali? Artistiche? No. D’aria. Ora vi spiego perché.

È una bella domenica d’autunno…

Io sto allegramente stirando alcune paia di pantaloni. Nella mia camera appena messa a lucido la finestra è aperta per cambiare aria e rinfrescare l’ambiente.

…quando ad un tratto…

Coinquilino esce di casa per accogliere i genitori che lo sono venuti a trovare, carichi di cibarie e doni come i re magi. Lascia la porta dell’ingresso aperta. Io non ci faccio caso e spensieratamente continuo a stirare come una bionda qualsiasi. Grave errore. Una perfida corrente d’aria, portata forse dall’accondiscendente ascensore o dal portone d’ingresso situato cinque piani sotto, si intrufola per la porta di casa socchiusa, veloce come un ninja corre in camera mia e ne fa sbattere le finestre. Il vetro di una delle due, già danneggiato prima del mio arrivo, si rompe.

… non fu più così bella.

Io, continuando a stirare, sento prima il botto e poi il rumore di vetri frantumati, un attimo dopo un cane lontano inizia ad abbagliare. Sono convinto che si tratti dei vicini (l’ho detto, sono una bionda naturale) e così continuo a stirare spensieratamente. Un barlume di intelligenza, forse stimolato da una piega ostinata, si risveglia in me: “e se il vetro fosse di una delle finestre di questa casa?”

Finestra rotta...

La mia reazione spontanea, subito dopo la scoperta della finestra rotta in camera mia, sarebbe stata quella di buttarmi giù come uno dei pezzi di vetro. Non so perché alla fine non l’ho fatto. Intanto il cane al piano di sotto, testimone oculare del fattaccio, continua ad abbaiare.

Morale

Se vuoi tenere le finestre spalancate non fare come me: abbi l’intelligenza di chiudere SEMPRE le porte delle stanze, altrimenti poi dovrai vivere col terrore di sentire cosa avrà da dire il padrone di casa a riguardo, esattamente come me in questi istanti.

E la povera finestra? Nessuno pensa a lei? Beh, per stanotte è rattoppata con scotch e una bustina trasparente (quelle per i quaderni ad anelli) tagliata a metà, speriamo basti per non far entrare il freddo.


Condividi con i tuoi amici!