Condividi con i tuoi amici!

Qualche settimana fa ho consigliato alcuni alimenti secondo me indispensabili nella dimora di ogni fuorisede perché riescono a conciliare economicità, gusto e quantità caloriche perlomeno accettabili. Ho intenzione quindi di ampliare la lista, aggiungendo a quei cinque alimenti (piadina e salumi, pesce, curry, biscotti e pasta ripiena) altri cibi che sono diventati per me davvero indispensabili.

Yogurt

Quando si va all’università sapendo che toccherà passarci tutto il giorno uno dei disagi maggiori è legato al pranzo ed alla merenda. La scelta è sempre tra il dover comprare schifezze pagate a peso d’oro al bar dell’università o portarsi il cibo da casa. Anche nel caso in cui si abbia accesso alla mensa rimane il problema “spuntino”. Perché ti tocca di rimanere in uni dalle 9 alle 18, non dirmi che ti accontenti di pranzare e basta! A me non basta, ma fortunatamente ho scoperto che lo yogurt è un alimento in grado di bloccare la fame molto a lungo. Se facendo merenda con dei dolci o un frutto sentivo tornare i famigerati morsi allo stomaco dopo neanche un’ora, con lo yogurt mi basta un vasetto mangiato alle 16:30 per sentirmi sazio fino all’ora di cena. Non so quale sia il motivo: immagino che essendo latte “fermentato” dia molto da fare al nostro intestino in termini digestivi. Se ci aggiungiamo che esistono quelli con lo 0.1% di grassi possiamo già iniziare ad urlare tutti insieme “ciao magreeeeeeeee!” Attento però quando apri il vasetto, tira la linguetta tenendola lontana da te, appena sollevata schizza ovunque!

Altre golosità che non possono mancare nella casa di un fuorisede

FreePik

Pane tostato, formaggio da spalmare e marmellata

Stanco dei soliti latte e biscotti? Bisognoso di un motivo valido per alzarti dal letto la mattina? Due belle fette di pane tostato, formaggio spalmabile e marmellata sono la risposta che cercavi. Una libidine, la gioia dei sensi. Per me ogni mattina è un orgasmo prolungato da quando ho iniziato a fare colazione in questo modo. Quel contrasto croccante-cremoso, quella sovrapposizione di sapori così diversi fa saltare di gioia le mie papille gustative. Il tutto si amplifica poi se immergo la fetta di pane nel latte. No ragazzi, io vado a fare colazione. Ciao. E se non ho il tostapane? Nessun problema. Una padella può svolgere alla grande la sua stessa funzione!

Altre golosità che non possono mancare nella casa di un fuorisede

AdashOfMeg

Insalata

Banale. Direte. Ma vi assicuro che per me è stata una scoperta, nel senso che la vedevo come un alimento da evitare perché facilmente deperibile e quindi difficile da gestire. Invece ho scoperto che resta intatta in frigo molto a lungo e che una volta staccate, lavate e asciugate le foglie rimangono belle croccanti e saporite per giorni, pronte ad ogni evenienza. Insomma, da nemica ad alleata! Evitate però, se potete, le insalate in busta: perdono tutte le loro proprietà, hanno una carica batterica che aumenta mano a mano che ci si avvicina al giorno della scadenza (i batteri si riproducono nutrendosi dei succhi che fuoriescono dalle foglie tagliate), costano molto ma molto più dell’insalata fresca ed hanno sempre quello sgradevole odore di marcio.

Banane

Questo ultimo punto non l’ho messo tanto per parlare del famoso frutto dell’amor che in un modo o nell’altro tutti nella vita abbiamo assaggiato con tanta soddisfazione ma per dare un consiglio sulla base di un’esperienza personale: per quel che mi riguarda le banane maturano sempre troppo alla svelta e per questo ne compravo solamente due o tre che poi magari consumavo anche controvoglia nei giorni subito successivi all’acquisto. Beh, ho scoperto che lasciandole in frigorifero chiuse nella busta di plastica in cui le si mette al supermercato rimangono praticamente intatte per giorni e giorni: è come se la busta di plastica, bloccando l’accesso dell’ossigeno, ritardasse la maturazione. Non so se sia una cosa salubre o meno (credo non abbia alcuna ripercussione su nessuno, forse solo sulle povere banane), nel caso in cui fosse una pratica sbagliata però non esitare a farmelo sapere!

Altre golosità che non possono mancare nella casa di un fuorisede


Condividi con i tuoi amici!