Condividi con i tuoi amici!

Pochi, ma buoni. Genuini, divertenti, appassionati e di larghe vedute come il ragazzo o la ragazza che avrete avuto la fortuna di incrociare sul vostro cammino – e sarà stato veramente un caso data la perenne mobilità che pervade le loro membra in una sorta di continuo tremore.

Fidanzarsi con uno/a che ha fatto l’Erasmus significa…

 #1 Che vi spingerà a viaggiare

Dimenticatevi la forma che avete lasciato sul divano davanti alla tv guardando Geo&Geo la domenica pomeriggio invece di studiare. Se un posto esiste sulla cartina si può raggiungere, anzi, si deve. Costi quel che costi. Perché guardarlo in foto e basta? Le cartoline non si ricevono, si spediscono. L’Homer Simpson che c’è in voi morirà sotto l’ebbrezza dell’emozione di prenotare un biglietto aereo che scoprirete essere un motivo più che valido per spendere i vostri risparmi anziché buttarli al centro commerciale in una sessione di shopping del tutto inutile. Ogni spiccolo sarà un chilometro in meno che vi separa dall’incontro di una nuova cultura, un piatto diverso dal vostro consueto menu che è quello della nonna, della mamma e poi della classica scatoletta di tonno del fuorisede.

Guarderete il mondo con occhi diversi, e lo farete grazie all’amore. Cosa c’è di più bello?

5 motivi per fidanzarsi con chi è stato in Erasmus

#2 Che avrete amici sparsi per tutto il globo

Ebbene, mentre sarete in giro in verità le vostre spese si ridurranno a zero perché il/la vostro/a ragazzo/a avrà contatti letteralmente ovunque. Amici o amici di amici di amici tutti disposti a mettere a disposizione almeno un materasso o un divano ed ospitarvi. Un couchsurfing della gente che già conoscete. E spostarvi vivendo a stretto contatto con un locale sarà tutta un’altra esperienza rispetto a quella del girare una città seguendo i consigli della guida Lonely Planet, con tutto il rispetto per la Lonely Planet, per carità. Stessa cosa accadrà quando saranno gli ospiti ad arrivare a casa vostra: è un po’ come se il mondo venisse a trovarvi senza che voi l’abbiate chiesto, o vi siate scomodati dal famoso divano 🙂

5 motivi per fidanzarsi con chi è stato in Erasmus

#3 Ha già fatto tutte le follie del caso, alcoliche e sessuali

Ergo, non vale per tutti, ma le probabilità di un tradimento dovrebbero abbassarsi almeno del 50% (deduzioni assolutamente personali!) Inoltre, l’esperienza in fatto di cocktail e posizioni da kamasutra (e le due cose insieme!) non potrà che tornarvi utile! L’erasmus è una scarica di adrenalina pura da cui è impossibile uscire vivi, e soprattutto accoppiati. O meglio, chi ha fatto l’erasmus da fidanzato è tornato single nel 99,9% dei casi, qualcuno, invece, è tornato fidanzato proprio dopo l’erasmus, certo. Insomma, siete giovani e selvaggi, andrete ancora a ballare il sabato notte e passerete serate separate in compagnia dei rispettivi amici/amiche, ma sarà molto più semplice anche passare dei weekend sobri e romantici accovacciati sul letto davanti ad una serie tv perché il vostro partner non sentirà di avere mille occasioni perse fuori dalla porta di casa. “Ha già dato”.

5 motivi per fidanzarsi con chi è stato in Erasmus

#4 È una volta nella vita: non potrà rifarlo

E sì, lo ripeterà in continuazione con gli altri ex-Erasmus come fosse, in verità, la più grande maledizione di tutti i tempi. Però è così. Per quanto ci sia il rischio che le sue ricerche forsennate trovino progetti simili a cui applicare, quindi il rischio di ripartire verso un altro Paese (per le motivazioni già spiegate nel punto 1) niente sarà mai come l’Erasmus.

5 motivi per fidanzarsi con chi è stato in Erasmus

#5 Non sarà geloso/a quando sarai TU l’Erasmus!

Infatti perché non lo fai? Qualora ti venisse la malsana idea, nessuno ti tratterrà, anzi. È un’esperienza talmente unica e trascendentale che se ti vuole bene veramente sarà lui/lei stesso a farti firmare l’application form. E una volta lì…capirà. Capirà la tua depressione iniziale quando appena arrivato/a non saprai come approcciarti e vorrai solo tornare indietro, no, ti farà capire che devi resistere perché ne vale la pena. E comprenderà, anche, quando ti sarai adattato talmente tanto da non essere più su Skype ogni sera per parlare con lui/lei, quando sarai talmente egoista e concentrato su te stesso/a da non chiedere neppure come gli/le è andata la giornata. E se siete innamorati davvero, sarete l’eccezione al punto 2 e il trionfo del punto 1: due Erasmus che se lo possono raccontare facendo parte della stessa setta, ed inseguirne ancora il sogno nei loro viaggi mano nella mano, zaino in spalla, con lo stesso spirito di adattamento ai limiti del sopportabile, la stessa curiosità di scoprire, lo stesso sguardo su quel mondo da girovagare insieme.

115


Condividi con i tuoi amici!