Condividi con i tuoi amici!

Anche hotline partecipa alla Settimana della Matricola, fornendo consigli giusti sull’unica cosa che davvero conta all’università: rimorchiare. Ricorda che non sei più nel liceo di provincia: questa è la serie A. Niente “Stiamo insieme: SI, NO, FORSE”, niente passeggiate mano nella mano sbocconcellando il disgustoso gelato al pistacchio di Grom e niente pranzi al McDonald’s più sdolcinati di un McFlurry. Se vuoi sco…prire il segreto del successo, leggi i consigli che studentifuori.it ha pensato per te.

#1 Colpire al momento giusto: prima dell’esame

Come un fiero, forse un po’ spelacchiato, leone nella savana, attacca la preda quando si sente minacciata o insicura. E qual è, quindi, il luogo per eccellenza nelle università che più puzza di minacce e insicurezza? Le sedi degli esami. Non c’è approccio migliore di quello davanti all’ufficio del boia.

#2 Vietato pedinare

Non cercare di farti notare rumorosamente durante le lezioni. Potrà risultar strano, ma a molti da fastidio chi disturba le lezioni. La fine della lezione potrebbe essere un buon momento per il tentativo di aggancio, sempre se la preda non deve correre verso un’altra lezione o tornare a casa per guardare l’edizione etiope di Masterchef: rallentare la sua corsa facendole perdere un buon posto a lezione o sull’autobus potrebbe essere fatale, persone sono morte per molto meno. Seguire, inoltre, potrebbe essere un buon modo per avere un prezioso e inestimabile tesoro: gli appunti… che potrete poi scambiare in altre sedi con cose altrettanto inestimabili.

Aspetta il momento giusto per rimorchiare!

#3 Il campo minato: l’aula studio

Capitolo aule studio. L’aula studio/biblioteca è una parte fondamentale della vita di ogni studente. Con l’avanzare della  carriera accademica il tuo tempo si dividerà tra studiare in questi luoghi ameni e osservare, inermi, i vostri capelli che cadono e diventano bianchi. È uno dei luoghi consigliati per la caccia, ma attenzione: la preda va attaccata solo e durante una pausa, interrompere una sessione di studio assicura un viaggio di sola andata nel libro nero dell’arrivederci a mai più.

#4 Forever alone, e l’approccio funziona

Ti ricordi il leone di prima? Dal maestoso re della savana devi apprendere un’altra fondamentale regola di caccia: attacca la preda sempre quando è da sola o cerca di allontanarla dal gruppo. Davanti a colleghi e amici si è sempre un po’ in imbarazzo quando qualcuno tenta un approccio, a meno che non siate tutti completamente ubriachi, ma questa è un’altra storia. L’allontanare la preda dal gruppo in 5 casi su 10 ti salverà da “L’effetto cheerleader”

#5 Gli sguardi tra i banchi

Gli sguardi sono fondamentali, rivelano l’intesa e il desiderio, e sono importantissimi per stabilire un primo contatto. Niente è più rivelatore: se lo sguardo è ricambiato, sorridi (al netto di eventuali foglie di prezzemolo fra gli incisivi).

#6 Non sbagliare i congiuntivi

Non c’è altro da dire. No? …

N.B. Se sei bellissimo, in una scala che va da Cate Blanchett a George Clooney, non ascoltare niente di quello che ho detto fino a questo punto.

Insomma, non so se lo hai capito, ma la metafora perfetta per il rimorchio è la savana. Ma te, sei leone o gazzella?


Condividi con i tuoi amici!