Condividi con i tuoi amici!

Sarà capitato a tutti di indossare una maglia o una camicia sì profumata e fresca di lavaggio… ma con inguardabili pieghe e sgualciture da fare invidia al più bello degli Shar Pei. Ogni volta, un po’ per la fretta, un po’ per noia, evito proprio di stirare la roba appena lavata e la sistemo nei cassetti subito dopo averla tolta dallo stendibiancheria. Per quanto la moda ci permetta di indossare roba dallo stile un po’ trasandato, sarebbe meglio non esagerare ed evitare di far sapere a tutti che siamo studenti fuori sede con poca voglia di stirare!

Per questi motivi sono riuscito a stir…stilare una piccola lista di cose che mi aiutano a non stirare. Clicca su “AVANTI” e scopri quali sono.

#1 Fuori dalla lavatrice… subito!

Togliere i panni dalla lavatrice

All’inizio avevo la brutta abitudine di azionare la lavatrice la mattina prima di uscire di casa per trovare la roba già pulita quando tornavo il pomeriggio. Sì ok, era comodo… ma c’era un problema: la biancheria si asciugava all’interno del cestello e indossare una maglia, dopo, era un impresa impossibile. Per questo motivo, quando la tua lavatrice finisce il ciclo di lavaggio, tira fuori subito tutta la roba e stendila immediatamente!

#2 Batti i panni!

Battere i panni

Sembrerà una stupidata ma risolverà l’80% dei tuoi problemi: batti i panni prima di stenderli! Non dico di farlo con quegli attrezzi curiosi che servono per spolverare i tappeti, basta prendere le maglie dalle giunture tra maniche e spalle o dal fondo e battere energicamente (non troppo nel secondo caso, il tessuto portrebbe cedere un po’ col tempo) in modo da far entrare dell’aria all’interno della maglia. Questo vale per pantaloni, maglioni, felpe… Per i calzini, invece, ti basta indossarli su per il braccio e sfilarli per fargli riprendere la forma originale!

#3 Stendi senza mollette!

Mollette stendibiancheria

Se hai la fortuna/sfortuna di dover stendere i panni all’interno del tuo appartamento, evita di mettere le mollette. In primis perché non c’è pericolo che ti voli tutto via (!), in secundis perché così eviterai quelle fastidiose micro pieghe che formano sui tessuti che sono difficili da togliere perfino con il ferro da stiro.

#4 Appendi le camicie!

Camicia stesa nell'appendiabiti

Per le camicie il gioco si fa duro. Queste, anche se le sbatti per due giorni e le stendi completamente aperte, non ne vogliono sapere di assumere un aspetto presentabile. L’unica cosa da fare, in questo caso, è prendere la camicia ancora molto bagnata e metterla subito in un appendiabiti appeso allo stendino. Adesso, con le tue belle manine, appiattisci il tessuto partendo dalle spalle e tira le maniche sbattendole delicatamente come nel punto #1 per far entrare bene l’aria e distendere le pieghe.

#5 Chiedi ad una amica! (O passa in lavanderia)

Stireria

Con i punti precedenti ti assicuro che risolverai molte delle tue pieghe. Se queste, però, dovessero persistere in camicie o pantaloni particolarmente delicati che hanno bisogno del ferro da stiro per essere sistemati… puoi sempre giocarti la carta “Amica bravissima a cui piace stirare”. In ogni compagnia ce n’è almeno una, basta individuarla e affidarle, con occhi dolci, la tua cara camicia. Se poi non ti fidi, puoi sempre portare la tua camicia già lavata in lavanderia e pagare soltanto la stiratura, il cui prezzo non dovrebbe superare i 2,50€. Per le occasioni speciali è un prezzo che puoi/devi pagare.


Condividi con i tuoi amici!