Condividi con i tuoi amici!

fidanAmica, studentessa, lettrice masochista che ti appresti a leggere le mie boiate… sei alla ricerca di un ragazzo, di un trastullo o di un compagno per giocare a briscola contro tua nonna e le sue amiche ottantenni? Se ciò di cui hai bisogno è un maschio latino che sappia assecondare eventuali ipocondrie, sia in grado di affrontare le difficoltà che la vita ci pone di fronte e abbia una buona conoscenza dei più arcani e inquietanti segreti del corpo umano…beh, forse lo studente di medicina è ciò che fa per te!

Sì, so che sembra incredibile, ma anche un aspirante camice bianco può avere dei risvolti interessanti che forse non avevi considerato:

  1. Le intere giornate passate sui libri gli hanno conferito il fascino indiscutibile dello zombie in putrefazione;
  2. Puoi parlarci di mestruo, diarrea ed eruzioni cutanee purulente durante i pasti senza provocargli conati di vomito;
  3. Dopo che avra’ frequentato il tirocinio di psichiatria, potrai permetterti qualunque ossessione o stranezza senza temere di passare per psicopatica;
  4. Ti fara’ provare l’ebbrezza di sentirti come una protagonista di grey’s anatomy…ottima cosa, considerato che in quel telefilm non fanno altro che accoppiarsi da mane a sera;
  5. Puoi mandarlo a rubare preservativi nel reparto di urologia (quelli che sarebbero destinati alle ecografie della prostata);
  6. Fa uno screening completo e dettagliato di tutti i nei del tuo corpo prima, durante e dopo ogni performance sessuale;
  7. Quando ti palpa il seno, puo’ scoprire eventuali noduli , efficiente come una mammografia;
  8. In teoria (ripeto: in teoria) conosce il percorso di ogni nervo del tuo corpo e sa dove si trovano le zone piu’ erogene…cio’ lo rende un potenziale amante perfetto, sempre che sappia applicare nella vita reale le nozioni apprese;
  9. Farlo innervosire e’ facile e divertente: basta insinuare che la tua facolta’ e’ piu’ difficile della sua e scatenerai l’inferno (#sadismo);
  10. Se non hai voglia di averlo tra i piedi durante un sabato sera con le amiche, puoi ricordargli che tra un mese inizia la sessione d’esami, gettandolo cosi’ in un vortice di disperazione e senso di colpa (#sadismoestremo);
  11. Se si lamenta troppo per qualche linea di febbre (cosa assai comune nel maschio medio), puoi torturarlo facendogli credere di avere una delle malattie mortali che ha studiato (#sadismoallestelle);
  12. Puoi usare il suo camice se non sai come vestirti a carnevale…a halloween puoi pure sporcarlo di sangue (o ketchup) senza grosse ripercussioni;
  13. È resistente alle situazioni di stress estremo, come un’emergenza medica, un’invasione aliena o lo shopping prenatalizio;
  14. Ha studiato diecimila volte il ciclo uterino e quindi puo’ comprendere bene lo sconquasso ormonale che avviene ogni mese nel tuo corpo…cio’ lo rendera’ piu’ rispettoso ed empatico (ne va della sua vita);
  15. Dopo aver visto un parto naturale e un parto cesareo durante il tirocinio di ostetricia, sara’ talmente sconvolto da venerarti come una creatura superiore…e di certo non ti mettera’ mai pressione per avere bambini;
  16. Conosce il valore dell’igiene e potrebbe voler sterilizzare tutti gli oggetti di casa come se fossero strumenti chirurgici;
  17. È un investimento per il futuro: una volta che si sara’ abilitato, non avrai piu’ bisogno di andare dal medico per farti firmare una ricetta e imbottirti di farmaci come se fossero caramelle haribo;
  18. Ha una memoria ben allenata dallo studio e potrai utilizzarlo come database, mandarlo a fare la spesa (#schiavizzaunostudentedimedicina) o fargli ricordare i nomi quando a una festa ti presentano duecento persone contemporaneamente;
  19. Dopo notti trascorse sui tomi di anatomia, non risente troppo della deprivazione di sonno e potrai utilizzarlo come tassista quando torni a casa ubriaca di notte o come guardiano notturno (#schiavizzaunostudentedimedicina2);
  20. Dopo 6 (o piu’) anni di medicina si sara’ bruciato tutti i neuroni e sara’ facilmente manipolabile (#schiavizzaunostudentedimedicina3). 

Questi 20 punti ti hanno convinta? Beh, in tal caso armati di fucile a pallettoni e del tuo fascino femminile e preparati per un bel safari nella più vicina clinica universitaria: la primavera è alle porte e la stagione della caccia è ufficialmente aperta!


Condividi con i tuoi amici!