Condividi con i tuoi amici!

Ed eccoci alla seconda tornata di consigli: dopo i primi 8 della scorsa settimana eccoci con gli ultimi 7!

#9 Termosifoni e riscaldamento

Prima di affittare casa sarebbe bene che tu sapessi se il riscaldamento è centralizzato o autonomo. Solitamente, se è centralizzato, è compreso nell’affitto e quindi non va ad incidere sulle tue magre finanze, e soprattutto non sorgeranno problemi sullo stile: “Accendiamo che ho freddo?”, “No, spendiamo troppo!”. Guarda nella casa, e soprattutto nella tua stanza, dove sono posizionati i termosifoni, se sono abbastanza grandi e soprattutto nuovi (o almeno che non siano dell’anteguerra).

#10 La stesa per i panni

Vero, in molte città del Nord Italia il problema non si pone poiché a causa dello smog e del cattivo tempo si è costretti a stendere in casa. Per fortuna non ovunque, quindi, se fai parte di quei fortunati che studiano in città dal clima mite e soleggiato e dove di conseguenza i panni si possono stendere ad asciugare all’aperto… Preoccupati di sapere dove sia la stesa! E soprattutto controlla se è abbastanza lunga ed effettivamente utilizzabile.

14 (+1) cose a cui fare attenzione quando vai a vedere una nuova casa (Parte 2)

#11 Bidet e doccia

Ebbene sì, alcune cose che per noi sono di vitale importanza, per i padroni di case abitate da studenti non lo sono. Ho visto diverse case (e abitato in una di queste) senza bidet. Un trauma. Ti racconteranno che hanno messo l’apposita doccietta vicino al water, che il bidet è “incluso nel water” (sì, succede anche questo), che non è fondamentale. CAVOLATE. Il bidet per noi italiani è come il caffè al mattino e le tagliatelle della mamma la domenica (evvai con il full di luoghi comuni…!), cioè: IRRINUNCIABILE.
Regolati quindi se vuoi davvero affrontare la vita da studente fuori senza bidet, o con. Altra nota dolente: la doccia. Spessissimo al posto dei comodi box doccia, o al limite delle vasche da bagno con pignetta mobile, vengono create quelle diavolerie di docce aperte, cioè: senza pareti, pignetta fissata in modo rocambolesco sul soffitto, pavimento inclinato con buco in mezzo. E’ vero che così potresti giustificare il lago di Garda che crei ogni volta che ti lavi, ma ti garantisco che dover pulire ed asciugare ogni volta che hai finito di docciarti…. È veramente noioso!

#12 Vicinanza secchi della spazzatura

Sembra banale, ma non lo è. Perlustra la zona (puoi anche, più agevolmente, chiedere agli inquilini) per vedere dove sono posizionati i secchi dell’immondizia. Ti potrà sembrare una cosa da poco, ma ti garantisco che avere i secchi vicini (e quindi di conseguenza evitare di attraversare 7 strade e 4 incroci) per andare a buttare la spazzatura, è molto comodo. Perchè poi se li hai distanti che fai? La “spazza” si butta tutti i giorni… E quindi cominci a non buttarla… E si accumula…. E puzza… E litighi con i coinquilini, e insomma… Tragedie!

14 (+1) cose a cui fare attenzione quando vai a vedere una nuova casa (Parte 2)

#13 Forno, lavatrice, microonde and so on

Molti padroni di casa danno per scontato che lo studente fuori sede non lavi i propri vestiti, non cucini e non guardi la tv. Stai sbagliando, mio caro. Si può sopravvivere benissimo senza forno, basta non cucinare: pizze, torte salate, torte dolci ecc. E si può sopravvivere senza lavatrice, basta lavare le lenzuola a mano in una maxi bacinella e strizzarle, se poi le stendi in casa ti si asciugheranno in un battibaleno!
Scherzi a parte, si può effettivamente vivere senza elettrodomestici come quelli sopra, il microonde, il frullatore, la tv… Però diciamocela, se li hanno inventati è perchè effettivamente sono utili! Chiedi se ci sono (e magari chiedi anche quanti millenni hanno…), perché nella miriade di cose a cui devi far caso, il fatto che ci sia o no il forno ti può sfuggire… Te ne accorgerai quando starai per cucinarti il pesce al cartoccio… (tratto da una storia vera…)

#14 Mezzi pubblici

Non conosci minimamente la zona? Informati su dove siano le fermate dei mezzi pubblici. Puoi metterti a girare come un detective, chiedere ai futuri coinquilini, oppure scaricarti una delle decine di app che esistono per Android o iOS, utili per calcolare la frequenza dei mezzi e il percorso per arrivare alla fermata più vicina!

#15 I vicini

Vero, non vivono mica con te, quindi teoricamente non dovrebbero essere un problema… Teoricamente! Chiedi agli inquilini della nuova casa chi sono i vostri vicini, tanto per farti un’idea sommaria: magari stai cambiando casa per cercare un po’ di tranquillità, e poi scopri che i tuoi nuovi vicini ballano la Samba a mezzanotte nella stanza affianco alla tua (tratto da un’altra storia vera)!

E siamo arrivati alla fine, come potrai vedere le cose “a cui bisogna fare attenzione” sono tante, forse anche troppe…ma ricorda che la casa è LA casa, è il luogo dove passerai metà delle tue giornate, e quindi penso sia fondamentale che si avvicini ! In bocca al lupo, e se hai voglia raccontaci la tua esperienza!

Foto di: Irlandando.it, Fabiana e Shirley

Condividi con i tuoi amici!