“Che bello, vado a vivere da solo!”, è l’esclamazione tipica della matricola che ha appena visto la sua futura casa da fuori sede. Ebbene si, vivere da solo è bello, ha i suoi pro e i suoi contro ma è sicuramente l’esperienza più bella e formativa della tua vita. Solitamente nelle case del fuori sede medio c’è tutto quello che ti può servire, a livello di mobilio, tu non devi far altro che riempire quei mobili. Il giorno del trasloco partirai dal “nido” con dodici valigie/borsoni/scatole piene di qualsiasi cosa, ma è solo vivendo in casa che ti accorgerai quello che realmente ti manca, e di solito te ne accorgerai quando ti serve proprio l’oggetto che non hai… Quindi ecco, ti do un paio di consigli su cosa dovresti avere in casa, onde evitare il “non ce l’ho, ora come faccio?”

#1 Giacca pesante

Di solito i traslochi si fanno a settembre, e a settembre i tempi bui e freddi dell’inverno sembrano molto lontani, quindi ti porterai un paio di maglioni pesanti pensando “Quando poi torno a casa prendo il resto”. Sbagliatissimo, il freddo arriva quando meno te lo aspetti, e il meteo abbiamo potuto constatare nell’ultimo periodo che è un po’ pazzo… ti consiglio di partire già a settembre munito di giacca/guanti e cappello. Poi vabè, se proprio li hai dimenticati…parte lo shopping!

#2 Medicine e termometro

Abbi cura di avere con te le medicine che usi più spesso, e in generale un antinfiammatorio e un antifebbrile, che male non fanno. Soprattutto porta un termometro, è un oggetto che pochi hanno in casa ma è estremamente utile, soprattutto perchè non c’è nulla che lo possa sostituire.

6 oggetti utili (e insostituibili) da avere in casa

#3 Tagliere e martello

Si è vero, al primo anno di università nessuno sa cucinare, ma poi succede la magia: impari (anche perchè diversamente faresti la fame), e ti riscopri anche un discreto chef! Ruba alla mamma un piccolo mattarello e un tagliere (al limite puoi usare anche il tavolo della cucina, pulito e asciutto…ma in questo caso fa attenzione a non usare coltelli!), così quando ti verrà la vena MasterChef non dovrai girare dodici negozi di casalinghi alla ricerca di un mattarrello economico ma funzionale.

#4 Elettrodomestici

I grandi elettrodomestici (lavatrice, forno ecc) di solito i padroni di casa hanno la lungimiranza di comprarli, ma scordati le minuzie stile: microonde, frullatore, frusta elettrica ecc. Come dicevo in un precedente articolo non sono indispensabili, puoi vivere tranquillamente senza, ma se li hanno inventati….è perchè sono comodi! Magari mettiti d’accordo con i futuri coinquilini affinchè ognuno ne porti un pezzo.

#5 Sturalavandino

Nessuno ha mai il colpo di genio di comprarlo, ma ti assicuro che è utile, soprattutto perchè noterai la sua mancanza proprio nel momento dell’estremo bisogno, e cioè quando avrai il lavandino della cucina pieno di una melmosa e maleodorante acqua marrone. Compralo, mi ringrazierai.

6 oggetti utili (e insostituibili) da avere in casa

#6 Spray insetticida

Prima o poi le formiche arrivano, garantito. Siamo fuori sede e quindi mooolto sbadati, ognuno la sua dispensina privata e nessuno sa cosa contenga, basta un pacchetto di biscotti dimenticato aperto in fondo all’armadio che le malefiche bestioline invaderanno la cucina. Tenere uno spray a portata di mano, così da cominciare la lotta prima che colonizzino i mobili.

Di oggetti utili e fondamentali ce ne sarebbero una miriade, ti ho elencato quelli di cui ho potuto constatare la mancanza.
Quali sono gli oggetti che ti sarebbero serviti ma dei quali hai dovuto fare a meno?