Oggi il mio sapere e la mia esperienza (me la tiro manco fossi Cracco oh..) sono dedicati a te mia cara matricola. Ti vedo già cercare disperato nella sezione studentchef per sapere quale pentola scegliere per cuocere gli spaghetti oppure googlare perché si è bruciato il sugo e non sai come rimediare. Ecco, stampa questi 21 consigli di sopravvivenzaimparali a memoria, salva la pagina tra i preferiti e vedrai che la cucina non sarà più un luogo a te ostile.

Queste sono proprio le basi, l’ABC, per evitare di dar fuoco alla casa e per garantirti la sopravvivenza, ma se invece sei una matricola esperta allora spulcia la nostra sezione e divertiti a preparare i nostri piatti; anche se io un’occhiata a quanto segue la butterei.. non si sa mai 😉

Nel prossimo articolo parleremo di come conservare i cibi. Intanto beccati questi!

#1 Come fare il caffè con la caffettiera NUOVA

Sei un caffeinomane e la prima cosa di cui ti sei dotato nella tua nuova casa è stata una caffettiera? Bene, per la buona riuscita del caffè lavala accuratamente senza sapone, e caricala mettendo un po’ più di acqua e meno polvere di caffè. Mettila sul fuoco e quando il caffè sarà uscito spegni e lascialo stare dentro la caffettiera per una mezza giornata. In questo modo la caffettiera non saprà più di “nuovo” e il caffè sarà bevibile. Vecchi trucchi delle nonne..

Caffettiera nuova

#2 Pentole must-have

Assicurati che in casa ci sia una pentola alta con i manici nella quale cuocerai la pasta e una padella in cui far cuocere i sughi o in cui arrostire una fetta di carne. Tutto il resto è superfluo (ma a uno scaldalatte e a una bistecchiera non si dice mai di no!)

#3 I “mai più senza”

In casa non farti mai mancare la carta forno, la pellicola trasparente o l’alluminio. Fai scorta di pasta, sughi e beni di prima necessità. Ti accorgerai col tempo che è sempre meglio avere qualcosa in casa soprattutto se, come nel mio caso, vivi in una città super piovosa che ti scombina sempre i piani o se hai orari che ti fanno tornare a casa più tardi del previsto.  Acquista anche the, tisane e camomille. Saranno i tuoi amici fedeli prima degli esami oppure durante l’inverno, quando orami sarai diventato un pezzo di ghiaccio a furia di star seduto a sottolineare. Non farti mai mancare inoltre i prodotti sottovuoto: salumi, formaggi e compagnia bella. Durano tanto in frigo, rischi di dimenticarli addirittura, ma ti salvano sempre la vita.

#4 Quanto condimento e quanto pasta per un buon primo piatto?

Saper dosare gli ingredienti è molto importante, per questo ti consiglio di usare la bilancia. Orientativamente, se è la prima volta che cucini la pasta, pesa 100/120 gr di pasta. Non preoccuparti se nel piatto sembra poco, poi cuocendo “crescerà”. NB: Ovviamente 100 gr di pasta vanno bene per un ragazzo normale. Se sei come uno dei miei coinquilini non basteranno neanche 160gr di pasta a testa, ma questo è un altro discorso… Per le fanciulle, invece, 70gr di pasta andranno più che bene. 250gr di sugo condiranno abbondantemente 2 porzioni di pasta.

Quanto pasta?

#5 Salsa di pomodoro più dolce!

Se acquisti della salsa di pomodoro al supermercato aggiungi un pizzico di zucchero. In questo modo il sugo risulterà meno acido.

#6 Come non far appiccicare la pasta

Quando butti la pasta nella pentola con l’acqua bollente, sia essa corta o lunga,  mescolala immediatamente per un una decina di secondi altrimenti si appiccica tutta al fondo e si brucia.

#7 Come salare l’acqua della pasta

Per salare l’acqua della pasta regolati con i cucchiai. Aggiungine un paio se riempi la pentola per 2/3, poi puoi sempre assaggiarla, ma non versarti il sale sulla mano a meno che non sia certo di non farne cadere troppo, rischi di rendere la pasta immangiabile. PS: usa il sale grosso e non quello fino. Ne serve di meno. Il sale fino usalo solo a pizzichi. Se malauguratamente ti fosse caduto troppo sale nell’acqua e la pasta fosse un po’ troppo salata buttala nello scolapasta e sciacquala abbondantemente sotto l’acqua corrente.

#8 Come cuocere più velocemente

Per accelerare la cottura dei cibi usa sempre il coperchio, ma attenzione:  il coperchio puoi metterlo sulla pentola dell’acqua per accelerare l’ebollizione, ma non mettere il coperchio se nella pentola hai già buttato la pasta. Rischi che esca l’acqua.
Un altro trucchetto è l’uso di un goccio di acqua.  Ad esempio: se stai cuocendo dei piselli surgelati ma non sono ancora cotti aggiungi un mestolo di acqua e copri la padella col coperchio. In questo modo cuoceranno prima e eviterai di farli bruciare.

Cuocere con il coperchio

#9 Come buttare l’acqua troppo calda

Quando la pasta sarà cotta versala nello scolapasta, ma apri il rubinetto e fai correre dell’acqua fredda. Alle tubature non fa per niente bene ricevere dell’acqua bollente tutto d’un tratto.

#10 Pasta al tonno sì, ma creativa!

Se il tuo piatto forte è la pasta e tonno provala col Philadelphia, ma non cuocere il formaggio cremoso. Diventerà liquido ed eccessivamente acido. Fai tutto a freddo: sgrana il tonno snocciolato e aggiungi il formaggio. Amalgama tutto con una forchetta e poi aggiungi la pasta scolata.

#11 Come lavare più velocemente le stoviglie

Quando prepari qualcosa a base di uova o formaggi lava immediatamente la pentola oppure riempila di acqua calda. Questo ti consentirà far ammollare i residui rimasti attaccati al fondo e quindi di scrostare più facilmente le pentole. Se vuoi approfondire l’argomento leggi anche i “5 trucchi per lavare meglio i piatti” oppure, se non ti va proprio di lavarli… “5 modi per far lavare i piatti al tuo coinquilino”!

#12 Scola lo scatolame!

Se anche tu sei uno scatolame-addicted assicurati ALMENO di scolare il prodotto dal liquido/olio di vegetazione. E se si tratta di legumi tipo mais, fagioli, piselli ecc, oltre a scolarli mettili in un colino e sciacquali sotto l’acqua corrente.

#13 Come scongelare la carne più velocemente

Se hai congelato delle fettine di carne e non hai potuto farle decongelare con calma tutta la notte, riempi una ciotola con dell’acqua fredda (al massimo leggermente tiepida, ma NON calda) e mettici all’interno la carne assicurandoti che sia all’interno della bustina di plastica e che questa sia ben chiusa. Vedrete, in poco tempo la differenza di temperatura farà decongelare la carne.

Scongelare velocemente la carne

#14 Come cuocere la piadina

 Se acquisti le piadine scaldale prima in una pentola o al microonde. Ma non più di uno o due minut, se cotte troppo diventeranno durissime.

#15 Come cuocere le verdure surgelate

Se acquisti le verdure surgelate (spinaci, bietole) falle prima scongelare e strizzale. Infatti sono ricchissime d’acqua e se le cuoci da congelate rischi di fare una zuppa o di impiegare molto tempo per far asciugare l’acqua.

Ne conosci altri? Lascia un commento e dacci il tuo consiglio per la nostra prima volta in cucina!