Una su cinque. Uno su sedici. Sembra incredibile ma sono questi i dati stimati dalla task force nominata da Barack Obama sui casi di violenza sessuale nei college e nelle università americane ai danni di studentesse e studenti. E c’è dell’altro, purtroppo. Vediamo di capire di cosa si tratta.

51 università sotto inchiesta

La task force contro gli stupri voluta da Barack Obama sull’onda di una serie di casi di violenze sessuali che avevano travolto importanti università americane e sconvolto l’opinione pubblica ha terminato i suoi lavori. I risultati delle indagini sono allarmanti: una studentessa su cinque subisce una qualche forma di violenza sessuale all’università; solo il 12% dei casi viene denunciato alle autorità di polizia; e, dato più scandaloso, 51 sono le università – che, come si legge sul FattoQuotidiano.it, sono destinatarie di fondi federali e quindi soggette alla legge che proibisce la discriminazione di genere – ad essere sotto accusa per il modo in cui hanno gestito i casi di violenza sessuale. Ma non è finita qui, ahinoi! Perché non sono solo le ragazze a subire violenza ma anche gli studenti maschi: uno su sedici, dati alla mano. E qui la questione si complica perché questi casi raramente vengono denunciati a causa delle difficoltà dei ragazzi ad ammettere di aver subito violenze e del mancato sostegno da parte delle università, che dovrebbero avere come principio fondamentale la tutela dei propri studenti.

Prevenire è meglio che curare

Rapido l’appello lanciato dalla Casa Bianca per fermare uno tra i più ignobili reati, lo stupro: “Non far più finta di niente”. Alle istituzioni è stato chiesto di fare di più per spingere gli studenti a denunciare ma soprattutto per prevenire altri casi. A supporto degli studenti è stata compilata una guida per aiutare le vittime di violenze a denunciare i responsabili e superare lo shock fisico e psicologico della violenza. Il governo federale ha anche preparato un sito, NotAlone.gov, rivolto alle vittime. La speranza è che le misure adottate bastino a fermare un fenomeno che ormai dilaga a macchia d’olio. E che chi sbaglia paghi senza sconti.

Violenze sessuali delle università americane: un fenomeno dilagante

Foto di: KoolNews e Intel Photos