Stavolta voglio omaggiare uno dei mie film preferiti: “Pomodori verdi fritti alla fermata del treno”.

L’idea di pranzare in uno di quei caffè della Georgia è per me un sogno nel cassetto. Per il momento mi accontento di sgranocchiare queste calde delizie al sapor d’oltreoceano ascoltando del blues made in Georgia.

Ingredienti (per 4/5 persone)

  • 5 Pomodori verdi
  • Farina 00 120 gr
  • Zucchero semolato (un cucchiaio)
  • Burro 100 gr
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Procedimento

Metti la farina in un piatto e mescolala con sale, zucchero e pepe. Lava i pomodori verdi e tagliali a fette di buon spessore. Infarina i pomodori facendo pressione sulla fetta per far sì che la farina viene assorbita bene e l’impanatura risulti più resistente.

Fai sciogliere il burro in una padella e friggi pochi pomodori alla volta. Fatto ciò riponili su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.

Al termine del libro (da cui è tratto il film) “Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop’’, di Fannie Flagg, è riportata questa ricetta con un consiglio speciale:

“L’importante è servirli caldi”

Sapor d’oltreoceano: Pomodori Verdi Fritti